fbpx

Perché non riesco a dimagrire? Ecco i 5 errori più comuni che ostacolano la tua perdita di peso

Come dimagrire mangiando? Rimbalza nella mente, la domanda, quando malgrado i sacrifici non riesci a perdere peso: “Perché non riesco a dimagrire?”. Vera spina nel fianco e motivo di frustrazione per chi non riconosce più il proprio corpo, ingolfato dai chili di troppo che non riesce a buttare giù

Una premessa se non riesci a perdere peso (per queste cause)

Anzitutto è bene fare una premessa per escludere quei fattori che interferiscono con il dimagrimento e che potrebbero ostacolarlo:

  1. la possibile presenza di alcuni problemi di salute e/o condizioni come i disturbi tiroidei (ipotiroidismo), ovaio policistico, insulino resistenza, assunzione di alcuni farmaci, menopausa.
  2. un distinguo fondamentale tra chi deve perdere dai 3 ai 5 Kg. e chi invece è in forte sovrappeso, o nella condizione di obesità che necessita un approccio più mirato e strutturato.

Ipotizzando una situazione di moderato sovrappeso, ed escludendo patologie e/o condizioni che possono complicare la perdita peso, in questo articolo vediamo i 5 errori più comuni che potresti commettere mentre cerchi di perdere peso.

Fai di testa tua, non stai seguendo alcuna dieta

Da quando Internet è entrato nelle nostre vite, rivoluzionando l’informazione e la divulgazione, anche le diete sono diventate materiale di rapido e facile accesso. E questo fenomeno non agevola affatto chi deve dimagrire.

‘Rapido e facile’ sono le parole magiche che fanno saltare dal divano, dove comodamente vorremmo restare senza preoccuparci di quanto sia veramente sensata ed efficace la dieta che stiamo seguendo. Dimagrire non deve essere un fenomeno rapido. Si dimagrisce gradualmente e correttamente.

Se stai facendo di testa tua, non chiederti ‘perché non riesco a dimagrire’, chiediti piuttosto quanto puoi fidarti di un piano alimentare trovato sul web, o preso da una rivista generica, che ti promette di perdere 10 Kg. in un mese, senza alcun confronto con uno specialista e senza mettere in conto una visita di valutazione seria, dove vengono considerati valori come il tuo Indice di Massa Corporea o la tua percentuale di grasso corporeo.

La dieta non funziona perché non è adatta a te

Se ti stai chiedendo perché non riesci a perdere peso, pensa alla possibilità che la dieta non sia adatta a te. Non sono rari i casi in cui si copia la dieta dell’amica che ha ottenuto un risultato sorprendente. Come pure talvolta capita di riesumare una vecchia dieta che aveva funzionato anni prima.

Ebbene, la dieta non si copia e non si riesuma, perché ogni persona è diversa dall’altra (e il peso corporeo non è solo determinato da fattori alimentari, ma anche da fattori genetici, ambientali e psicologici). E inoltre, non dimentichiamo che il corpo cambia nel tempo.

Il tuo metabolismo è ridotto al minimo 

Abbiamo già parlato di metabolismo, ma voglio ribadire il concetto perché una delle ragioni per cui si fatica a perdere peso, è proprio il metabolismo lento.

Se è vero che per dimagrire si deve mangiare di meno, cioè introdurre meno calorie rispetto a quelle che consumiamo, è altrettanto vero che non sempre a questa equazione corrisponde un effettivo dimagrimento.

Se riduciamo drasticamente le calorie, ad esempio saltando i pasti o digiunando, procuriamo un effetto contrario: il peso resta lo stesso oppure aumenta.

Perché succede questo? Perché il nostro corpo si regola di conseguenza: una riduzione calorica troppo drastica, infatti, causa una reazione fisiologica che altera il metabolismo basale, fondamentale nel bilancio delle calorie totali consumate durante il giorno.

Per proteggersi dalla mancanza di cibo, il corpo entra in uno stato di allerta reagendo in modo tale da risparmiare energia, quindi modificando il metabolismo (la quantità di energia che usa per le sue attività), rendendolo lento e pigro.

 Come dimagrire mangiando ?Per dimagrire, invece, abbiamo bisogno di mangiare e bruciare (più calorie di quanto ne assumiamo).

Mangi poco durante il giorno per concederti qualche strappo a cena

Niente di più controproducente, eppure tante persone con il desiderio di perdere peso commettono proprio questo errore.

La cena dovrebbe essere il pasto più leggero e consumato almeno 2 ore prima di andare a letto. Naturalmente, se durante il giorno si mangia poco – a partire da una misera colazione, passando per un pranzo striminzito – è ovvio arrivare a cena con una fame che morde lo stomaco.

Il problema è che le calorie assunte con un pasto serale più abbondante di quanto dovrebbe essere, non vengono smaltite come durante il giorno e, anzi, vengono immagazzinate da un corpo stressato dalla penuria di cibo, che reagisce quindi accumulando grasso per non restare a secco.

Non hai ancora eliminato i cibi che causano infiammazione e aumento di peso

Grassi saturi, zuccheri, carboidrati raffinati, carne rossa e carni processate sono alcuni degli alimenti che dovremmo assolutamente ridurre e/o eliminare dalla dieta, perché possiedono proprietà infiammatorie, dannose per la salute e anche causa dell’aumento di peso.

La situazione peggiora quando aumenta il tessuto adiposo che favorisce una condizione di infiammazione cronica che non solo ostacola il dimagrimento, ma aumenta il rischio di malattie metaboliche (come il diabete di tipo 2) e delle malattie cardiache.

In conclusione,
questi 5 errori da considerare se ti stai chiedendo ‘perché non riesco a dimagrire’, sono solo alcuni aspetti che potrebbero darti una risposta concreta.  

Tieni presente, infatti, che esistono altri fattori che possono ostacolare la perdita di peso come la carenza di esercizio fisico (cardio e di forza) attraverso il quale rafforziamo la nostra massa muscolare, fondamentale nel mantenere il metabolismo corretto.

Ad esempio, potresti non sapere che in alcuni cibi – solo apparentemente innocui – in realtà si nascondono zuccheri insidiosi, dannosi per la salute e per il peso (come nei dolcificanti che in tanti si ostinano a considerare una buona alternativa allo zucchero normale).

Oppure, il problema potrebbe nascondersi altrove: non abbini i cibi in modo corretto, mangiando ad esempio carne e formaggi all’interno dello stesso pasto.  

Infine, potrebbe essere utile andare un po’ a fondo e alla radice del problema: invece di chiederti perché non riesci a dimagrire, prova a capire quando hai iniziato a mettere su peso.

Potresti scoprire che la causa scatenante è stato un periodo di stress per qualche problema che ti ha portato ad alterare ritmi ed equilibri ormonali del corpo. E come sappiamo, anche stress e insonnia causano l’aumento di peso e, soprattutto, l’accumulo di grasso addominale 

Se poi vuoi andare a fondo per capire la ragione per cui non stai riuscendo a perdere peso o perché non riesci a dimagrire, scrivici per richiedere una prima consulenza gratuita. 

Articolo scritto da: 

Coordinatrice Percorso Mediga
Loredana Iandolo
Tel. 06 20763754
mail: [email protected]

Perché non riesco a dimagrire?

Percorso Dimagrimento Mediga

 

One thought to “Perché non riesco a dimagrire?”

Comments are closed.